51
71

Basket Galliate Vs Don Bosco Crocetta

16-24, 31-36, 40-57

La Crocetta dà un calcio all’emergenza e riparte

La Crocetta dà un calcio all’emergenza e riparte

AUTORE: Redazione PlayBasket

Vittoria di carattere quella conquistata dalla Crocetta a Galliate. E importantissima per più di una ragione: perché arriva dopo due sconfitte interne, perché matura contro un avversario coriaceo e davanti ad un pubblico molto caldo, e infine perché in una situazione di grandissima emergenza, viste le contemporanee assenze in cabina di regia di Caputo e Zennato.
Possekel li surroga alla grande ed è uno dei protagonisti di un successo che è frutto soprattutto della compattezza che il gruppo dimostra nel far fronte alla contingente criticità.
Dopo qualche minuto di assaggio, la Crocetta prova a scrollarsi di dosso l’avversario:
Possekel segna e quindi restituisce a Pagetto il favore dell’assist, Boeri va in contropiede dopo un recupero di Gualdi e al 5’ è 6-12. Ancora doppiaggio, sempre con Pagetto in evidenza (schiacciata) sul 7-14.
Un time-out ridà fiato ai padroni di casa, che si rimettono in carreggiata con Pollastro e Picetti. Prepotente e di gran talento la replica di Pagetto: sull’affondata a due mani c’è anche il fallo, l’azione da tre non si completa ma Gualdi rimedia con gli interessi infilando da lontano i tre dell’11-19.
Valetti traduce un tecnico alla panchina di casa, nel minuto finale del quarto Possekel e lo stesso Valetti mettono a profitto il bonus soltanto al 50%, comunque il distacco tocca per la prima volta la duplice cifra: 13-24.
A cavallo dei del 10’ Pollastro impatta sull’andamento del match con una doppia bomba, Boeri tiene a bada la minaccia con il 20-28 del 13’.
Dopo qualche sprazzo di zona, il Galliate ripassa a uomo e dall’altra parte rosicchia qualcosa con un tiro pesante di Turano e due di Aula: 26-30. L’inerzia ritorna in bilico dopo un’altra tripla di Turano: 31-32.
Il passaggio avuto crocettino potrebbe avere conseguenze ben peggiori, ma Aula spreca entrambe le occasioni a gioco fermo. Gol sbagliato, gol subito si dice in un altro sport: Pagetto rispetta la regola non scritta, batte la nuova chiamata di zona con due iniziative di fila, la seconda proprio allo scadere del tempo e riporta a due i possessi di scarto: 31-36.
È la via giusta e la Crocetta la segue senza esitazioni al ritorno dalla sosta: altre due entrate di Pagetto, un libero di Gualdi sugli sviluppo di un tecnico a Saia e Cuccu fanno 0-7, il totale 31-43.
Il Galliate prova a rimediare con la zona, Possekel e Gualdi rispondono a Pollastro, Galluzzo realizza entrambi i liberi e alla fine del batti-e-ribatti il margine è immutato: 38-50 al 27’.
Con il bonus dalla loro, i salesiani lo consolidano nei tre minuti che portano alla mezzora con Regis (3 su 4) ma sono implacabili soprattutto anche a palla viva: di Galluzzo e Possekel il 40-57 con cui si apre l’ultima decina.
Per due minuti non segna nessuno, Galluzzo fallisce i liberi per un antisportivo di Turano, il Galliate tenta una disperata zone press che Possekel infilza per due volte di fila: 43-61 al 35’.
Turano realizza tre liberi, Ugoccioni si fa valere sotto le tabelle e ci mette un contributo di 4 punti e un paio di preziosi rimbalzi: il 48-65 al 37’ è incolmabile. Negli ultimi 70 secondi il chiodo lo fissano ancora Galluzzo e Possekel.

Uff. Stampa P.G.S. Don Bosco Crocetta

Passa alla versione desktop